INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Delibera INAIL CIV n. 6 del 20 aprile 2011

Acquisizione delle funzioni ex Ipsema - ex Ispesl: Linee di indirizzo

Organo: INAIL - CONSIGLIO DI INDIRIZZO E VIGILANZA
Documento: Delibera n. 6 del 20 aprile 2011
Oggetto: "Acquisizione delle funzioni ex Ipsema - ex Ispesl: Linee di indirizzo"

IL CONSIGLIO DI INDIRIZZO E VIGILANZA
nella seduta del 20 aprile 2011

visto il Decreto legislativo n. 479 del 30 giugno 1994 e successive modificazioni;

visto l'art. 17, comma 23, della legge n. 127 del 15 maggio 1997, con particolare riguardo alla potestà del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza di definire i programmi, individuare le Linee di indirizzo dell'Ente e determinare gli Obiettivi strategici pluriennali;

visto il regolamento emanato con il D.P.R. n. 367 del 24 settembre 1997 e successive modifiche ed integrazioni;

visto il Decreto legislativo n. 165 del 30 marzo 2001 e successive modifiche ed integrazioni;

visto il Decreto legge 31 maggio 2010, n.78 convertito nella Legge 30 luglio 2010 n. 122;

vista la propria delibera n. 11 del 4 agosto 2010 relativa all'acquisizione delle funzioni ex Ipsema - ex Ispesl: Linee di indirizzo per gli aspetti ordinamentali, contabili e di bilancio;

vista la propria delibera n. 12 del 22 settembre 2010 di istituzione della Commissione Consiliare temporanea sull'integrazione da parte dell'Inail delle funzioni ex Ipsema - ex Ispesl";

visto il parere reso all'unanimità dalla suddetta Commissione Consiliare temporanea nella seduta del 13 aprile 2011 che, allegato alla presente deliberazione, ne costituisce parte integrante;

ritenuto necessario, alla luce del suddetto parere e degli esiti delle attività gestionali finora eseguite, aggiornare ed integrare la propria deliberazione n.11 del 4 agosto 2010, con specifico riferimento agli interventi da porre in essere nell'esercizio 2011;

DELIBERA

di impegnare gli Organi di gestione a presentare un piano attuativo delle linee guida contenute nel Parere sopra richiamato, con particolare riferimento a:

Aspetti generali

  • prevedere un adeguato coinvolgimento delle parti sociali del settore marittimo;

Ricerca

  • verificare, sulla base degli elementi disponibili e in tempo utile per consentire al Consiglio di Indirizzo e Vigilanza di deliberare la Relazione programmatica 2012 - 2014, lo stato di attuazione del Piano pluriennale della ricerca 2009 - 2011, evidenziando:
    • i progetti di ricerca conclusi;
    • i progetti di ricerca che è possibile definire entro il 31 dicembre 2011;
    • gli eventuali progetti da completare entro il 31 dicembre 2012;
  • il rendiconto economico:
    • dei fondi finora acquisiti per l'attuazione del Piano e quelli eventualmente acquisibili nell'esercizio 2011;
    • delle risorse finora impiegate;
    • degli impegni finora assunti;
    • delle residue risorse disponibili, con la distinzione tra quelle riferite al completamento dei progetti definibili entro il 2011 e quelle da destinare ai residui progetti da completare nell'esercizio successivo;

- elaborare una proposta per la revisione del processo di formazione dei Piani di ricerca che - nel puntuale rispetto delle distinte funzioni esercitate - possa consentire agli Organi di cooperare alla:

  • definizione di un percorso che individui con puntualità le rispettive competenze;
  • determinazione dei criteri per la finalizzazione delle attività di ricerca alla effettiva riduzione degli infortuni e delle malattie professionali, anche attraverso il coordinamento con la funzione prevenzionale, sanitaria, riabilitativa e protesica;

Entrate

- verificare il modello di capitalizzazione Inail ed ex Ipsema al fine di pervenire alla armonizzazione dei due sistemi;

- elaborare e promuovere, sempre con riferimento ai sistemi assicurativi Inail ed ex Ipsema, provvedimenti normativi e regolamentari finalizzati all'armonizzazione dei criteri di determinazione dei premi assicurativi e delle procedure di riscossione dei premi stessi;

Prestazioni

- verificare lo stato di attuazione delle attività di valutazione dell'esposizione all'amianto dei lavoratori marittimi e definire gli interventi necessari per adeguare dette attività agli standard garantiti agli assicurati Inail;

- verificare lo stato delle attività di certificazione, verifica e conformità svolte dall'ex Ispesl e definire un piano per garantire la qualità prevenzionale di dette attività e la razionalizzazione degli interventi sotto il profilo gestionale ed economico;

Bilancio

- elaborare un Piano dei conti integrato, da adottare nel Bilancio di previsione 2012, quale azione propedeutica alla realizzazione di un sistema unificato di contabilità, che possa portare al superamento delle due UPB provvisorie ex Ipsema ed ex Ispesl ed alla predisposizione di un bilancio per missioni e programmi integrato, in coerenza con i principi stabiliti dalle disposizioni normative in materia;

Organizzazione

- definire, in considerazione del tempo trascorso dalla conversione del Decreto legge n. 78 del 31 maggio 2010, entro il 30 giugno 2011 un modello organizzativo transitorio che, nell'ottica del contenimento dei costi di gestione e del miglioramento dei servizi resi all'utenza, sia basato sui seguenti criteri:

  • integrare le attività di supporto prevedendo la confluenza diretta delle funzioni ex Ipsema ed ex Ispesl nelle preesistenti, omologhe strutture Inail;
  • garantire la continuità e lo sviluppo delle funzioni di ricerca nelle necessarie condizioni di autonomia;
  • assicurare la continuità delle funzioni svolte nel settore della navigazione riconducendo tali funzioni in quelle già svolte dall'Inail secondo un percorso pianificato nel breve termine;
  • assicurare sul territorio il governo integrato dei servizi e delle prestazioni erogati all'utenza in termini di piena coerenza con il modello di presidio Inail;

- procedere all'adeguamento della disciplina relativa al funzionamento interno conseguente all'assunzione delle funzioni degli enti soppressi;

- elaborare e sottoporre al Consiglio di Indirizzo e Vigilanza, entro il 30 settembre 2011, un piano per la integrazione dei sistemi informativi ex Ipsema ed ex Ispesl;

- elaborare e sottoporre al Consiglio di Indirizzo e Vigilanza, entro il 30 settembre 2011, un piano per la razionalizzazione e l'unificazione ambientale delle strutture ad uso istituzionale Inail, ex Ipsema ed ex Ispesl; il piano dovrà:

  • essere prioritariamente orientato all'eliminazione delle locazioni passive;
  • prevedere la valorizzazione degli immobili di proprietà da immettere a reddito;
  • comprendere le azioni di razionalizzazione ed ottimizzazione per gli immobili situati nel territorio di Roma e Provincia, anche alla luce dell'assetto organizzativo che si andrà a determinare.
IL SEGRETARIO SUPPLENTE
f.to Teresa CITRARO
IL PRESIDENTE
f.to Francesco LOTITO

Ultimo aggiornamento: 14/05/2013


© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004