INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Istruzione operativa del 19 luglio 2012

OPCM n. 4024 del 5 luglio 2012 (G.U. n.161 del 12.7.2012). Eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei territori di Matera dal 18 febbraio 2011, di Ginosa dal 1° marzo 2011, di La Spezia e Massa Carrara dal 1° ottobre 2011, di Genova e Livorno dal 4 novembre 2011 e di Messina dal 22 novembre 2011.

Direzione Centrale Rischi
Ufficio Entrate

Prot. 4567

ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI

Oggetto:  OPCM n. 4024 del 5 luglio 2012 (G.U. n.161 del 12.7.2012).
Eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei territori di Matera dal 18 ebbraio 2011, di Ginosa dal 1° marzo 2011, di La Spezia e Massa Carrara dal 1° ottobre 2011, di Genova e Livorno dal 4 novembre 2011 e di Messina dal 22 novembre 2011.

Premessa

In attuazione dell'articolo 29, commi 15 e 15-bis della legge n. 14/20121, è stata emanata l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 4024 del 5 luglio 20122, con la quale è stata disposta la proroga al 16 luglio 2012 dei termini relativi ai versamenti dei premi per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali per i soggetti colpiti dalle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi in diversi territori nel 2011.
Con la stessa ordinanza sono state stabilite anche le modalità di versamento delle somme oggetto di proroga.

 

Beneficiari della proroga dei termini di versamento

Ai sensi dell'articolo 1, comma 2, dell'OPCM n. 4024/2012, la sospensione si applica esclusivamente nei confronti dei soggetti inclusi negli elenchi allegati all'ordinanza stessa e pubblicati nella Gazzetta Ufficiale che, a seguito delle eccezionali avversità atmosferiche, hanno subito il fermo della propria attività economica o sono stati oggetto di ordinanza di sgombero da parte della competente autorità comunale. La proroga dei termini di versamento dei premi assicurativi si applica ai soggetti indicati negli elenchi - riguardanti in particolare le attività produttive e le imprese - titolari di posizioni assicurative territoriali con data inizio attività antecedente agli eventi atmosferici indicati nell'ordinanza stessa.

 

Premi assicurativi oggetto della proroga e modalità di recupero

La proroga riguarda i premi assicurativi con scadenza di pagamento ricadente nei periodi di sospensione indicati nell'ordinanza stessa in relazione a ciascuna calamità naturale.
L'articolo 1, comma 2, ultimo periodo, dell'OPCM N. 4024/2012 dispone che "non si fa luogo al rimborso di quanto già versato".
Il versamento delle somme oggetto di proroga è effettuato a decorrere dal 16 luglio 2012 in un numero massimo di sei rate mensili di pari importo.
L'importo di ciascuna rata non può essere inferiore a 50,00 euro.
E' comunque facoltà degli interessati estinguere anticipatamente la rateazione e versare in unica soluzione le somme dovute.

 

Periodo di sospensione

Il periodo di sospensione dei versamenti, a seconda della calamità naturale verificatasi, è stabilito come di seguito indicato. Per ogni territorio si indica il codice di agevolazione e il numero di richiesta da indicare nel modello F24 per il pagamento dei premi, la cui riscossione è ripresa dal 16 luglio 2012.

1. Provincia di Matera
Per le eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nella provincia di Matera nei giorni dal 18 febbraio al 1° marzo 2011 è stata disposta la proroga al 16 luglio 2012 dei termini relativi ai versamenti dei premi assicurativi che scadono dal 18 febbraio 2011 al 30 giugno 2012.
Per il beneficio in questione è stato previsto il codice di agevolazione 160.
Per il versamento delle somme dovute, da effettuarsi in un numero massimo di sei rate mensili di pari importo di cui la prima da versare entro il 16 luglio 2012, gli interessati devono indicare nel modello F24 il numero di riferimento 999160.

2. Comune di Ginosa
Per le eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nel Comune di Ginosa nel mese di marzo 2011 è stata disposta la proroga al 16 luglio 2012 dei termini relativi ai versamenti dei premi assicurativi che scadono dal 1° marzo 2011 al 30 giugno 2012.
Per il versamento delle somme dovute, da effettuarsi in un numero massimo di sei rate mensili di pari importo di cui la prima da versare entro il 16 luglio 2012, gli interessati devono indicare nel modello F24 il numero di riferimento 999161

3. Province di La Spezia e Massa Carrara
Per le eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nelle province di La Spezia e Massa Carrara nel mese di ottobre 2011  è stata disposta la proroga al 16 luglio 2012 dei termini relativi ai versamenti dei premi assicurativi che scadono dal 1° ottobre 2011 al 30 giugno 2012.
Per il beneficio in questione è stato previsto il codice di agevolazione 162.
Per il versamento delle somme dovute, da effettuarsi in un numero massimo di sei rate mensili di pari importo di cui la prima da versare entro il 16 luglio 2012, gli interessati devono indicare nel modello F24 il numero di riferimento 999162.

4. Province di Genova e Livorno
Per le eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nelle province di Genova e Livorno nei giorni dal 4 all'8 novembre 2011 è stata disposta la proroga al 16 luglio 2012 dei termini relativi ai versamenti dei premi assicurativi che scadono dal 4 novembre 2011 al 30 giugno 2012.
Per il beneficio in questione è stato previsto il codice di agevolazione 163.
Per il versamento delle somme dovute, da effettuarsi in un numero massimo di sei rate mensili di pari importo di cui la prima da versare entro il 16 luglio 2012, gli interessati devono indicare nel modello F24 il numero di riferimento 999163.

5. Provincia di Messina
Per le eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nel territorio della provincia di Messina nel giorno 22 novembre 2011 è stata disposta la proroga al 16 luglio 2012 dei termini relativi ai versamenti dei premi assicurativi che scadono dal 22 novembre 2011 al 30 giugno 2012.
Per il beneficio in questione è stato previsto il codice di agevolazione 164.
Per il versamento delle somme dovute, da effettuarsi in un numero massimo di sei rate mensili di pari importo di cui la prima da versare entro il 16 luglio 2012, gli interessati devono indicare nel modello F24 il numero di riferimento 999164.

 

Domanda di proroga e istruzioni operative

Per usufruire della proroga gli interessati devono presentare apposita richiesta utilizzando i moduli allegati alla presente.

Le sedi competenti, ricevute le domande, devono inserire in GRA web su ogni PAT interessata,  il codice di agevolazione previsto, non appena ne sarà comunicato il rilascio.

L'inserimento deve avvenire solo dopo aver verificato che il soggetto è presente negli elenchi allegati all'OPCM n. 4024/2012 di interesse ai fini della proroga dei termini di versamento dei premi assicurativi.

A tale proposito si segnala che gli elenchi devono essere necessariamente acquisiti dalle sedi interessate, in quanto trattasi di file pdf relativi alle pagine da 3 a 457 dell'OPCM 4024 pubblicata nel S.O. n. 146 della G.U. n. 161 del 12.7.2012.

Per acquisire gli elenchi di interesse, la Sede deve collegarsi a www.gazzettaufficiale.it e selezionare dalla "Lista delle G.U. (Serie Generale) pubblicate negli ultimi 60 giorni" la n. 161 del 12 luglio 2012. Nella sezione "Supplementi Ordinari" è disponibile l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 luglio 2012 completa dei 5 allegati, così suddivisi:

  1. Regione Basilicata, composto di 11 pagine
  2. Regione Liguria, composto a sua volta di 5 elenchi (elenco 1, 87 pagine - elenco 2, 20 pagine - elenco 3, 80 pagine - elenco 4, 80 pagine - elenco 5, 68 pagine)
  3. Regione Puglia, composto da 9 pagine
  4. Regione Sicilia, composto da 62 pagine
  5. Regione Toscana, composto da 38 pagine.

Per facilitare le operazioni di estrazione degli elenchi si allega il riepilogo degli allegati disponibili3

 

Tardato versamento dei premi per interruzione della viabilità e sospensione dell'elettricità acqua e gas.

L'articolo 2, comma 2, dell'OPCM n. 4024/2012 ha previsto che nei confronti degli stessi soggetti inclusi negli elenchi allegati all'ordinanza medesima che, a causa dell'interruzione della viabilità, della sospensione delle utenze di elettricità, acqua e gas, per un periodo di almeno 15 giorni, conseguenti alle eccezionali avversità atmosferiche indicate, non hanno effettuato tempestivamente i versamenti dei premi assicurativi, non si applicano sanzioni e interessi, qualora gli stessi siano effettuati entro il 16 luglio 2012.

Qualora a seguito dell'effettuazione di detti versamenti, gli interessati ricevano una richiesta di sanzione civili per tardato pagamento, devono chiedere l'annullamento delle sanzioni in questione alla sede competente, che vi provvederà senza indugio utilizzando l'apposita funzione disponibile in GRA web.

L'annullamento delle sanzioni è subordinato alla presentazione di apposita domanda, nella quale l'interessato dovrà dichiarare di aver subito disagi per almeno 15 giorni a causa dell'interruzione della viabilità, della sospensione delle utenze di elettricità, acqua e gas conseguenti alle eccezionali avversità atmosferiche indicate nell'OPCM 4024.

 

IL DIRETTORE CENTRALE REGGENTE
Ing. Ester Rotoli

  

Note:

1- Legge 24 febbraio 2012, n. 14 di conversione del decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216 "Proroga di termini previsti da disposizioni legislative", allegato 1.

2- Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 161 del 12 luglio 2012, S.O. n. 146, allegato 2.

3- Allegato 3

Matera
Ginosa
La Spezia e Massa Carrara
Genova e Livorno
Messina

Ultimo aggiornamento: 13/12/2012


© 2018 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004