INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

19/04/2024

Avviso pubblico Inail Puglia 2023: presentati i progetti a sostegno della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Le iniziative selezionate per partecipare al Bando 2023 sono state Illustrate nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta il 19 aprile presso la Direzione regionale. Presenti il presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza dell’Istituto, Guglielmo Loy, e il direttore regionale, Giuseppe Gigante

Immagine locandina
BARI – I sei progetti di prevenzione in materia di salute e sicurezza sul lavoro individuati nell’ambito dell’Avviso pubblico bandito dalla Direzione regionale Inail Puglia nel 2023 sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta venerdì 19 aprile presso la sede della Direzione. Alla presentazione, alla quale ha partecipato il presidente del Consiglio di indirizzo e vigilanza (Civ) dell’Istituto, Guglielmo Loy, sono intervenuti, oltre al direttore regionale Inail Puglia, Giuseppe Gigante, il coordinatore Crc Puglia, Gaetano Riglietti, il responsabile del processo prevenzione Inail Puglia, Lorenzo Cipriani, il segretario generale Feneal Uil Taranto, Ivo Fiore, il presidente di Confcooperative Puglia, Giorgio Mercuri, la segretaria confederale Cgil Puglia, Filomena Principale, il responsabile AFO6, Cosimo Battista, Antonio Palumbo, regista e autore Seminal Film e Maurizio Romanazzo, direttore del Formedil Cpt.
 
I progetti selezionati. Le iniziative di prevenzione selezionate per partecipare al Bando 2023, destinatarie di un cofinanziamento Inail pari a quasi 210 mila euro, sono frutto di un attento studio svolto da numerosi professionisti della sicurezza sul lavoro. Un percorso virtuoso che l’ente ha intrapreso da anni e che si è tradotto in un miglioramento reale delle condizioni lavorative. I sei progetti abbracciano diversi settori e si rivolgono a molti destinatari, a partire da “SentirSicuri”, il podcast della sicurezza a cura della Feneal Uil Taranto e da Ciak Si…Curezza, il progetto realizzato da Confcooperative Puglia che promuove la cultura della sicurezza nel comparto agricolo. Seguono Lo stress lavoro correlato in ambito sanitario e socioassistenziale”, proposto da Cgil Puglia per sensibilizzare il personale infermieristico e gli operatori socioassistenziali al rischio stress lavoro correlato, Cinzella festival, suoni immagini e parole tra due mari: promozione della cultura della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro”, il progetto di AFO6  rivolto alle giovani generazioni, Tilt, il cortometraggio di Antonio Palumbo prodotto dalla Seminal Film e Testimoni della sicurezza”, l’iniziativa a cura della Formedil Cpt Taranto incentrata sulle testimonianze di chi ha subito un infortunio sul lavoro. Per maggiori dettagli è possibile consultare le schede tecniche allegate.
 
Loy: “La tutela della sicurezza sul lavoro è una responsabilità collettiva”. “I recenti fatti di cronaca sottolineano come la tutela della sicurezza sul lavoro è una responsabilità collettiva – ha dichiarato Guglielmo Loy, presidente del Civ – da qui la necessità di coinvolgere tutte le forze sociali e produttive sane che operano sul territorio in un percorso comune, per affrontare strategicamente un fenomeno così complesso come quello degli infortuni sul lavoro”.
 
Gigante: “i progetti presentati hanno l’obiettivo di creare un sistema reticolare e sinergico”. “La mission che l’Istituto persegue nell’ambito della prevenzione degli infortuni sul lavoro – ha spiegato Giuseppe Gigante, direttore regionale Inail Puglia – si muove sostanzialmente lungo due direttrici: una di natura premiale, rivolta essenzialmente alle imprese, e una di sensibilizzazione rivolta a tutti gli attori della società civile. Sono elementi in stretta connessione tra loro e i progetti presentati oggi – ha sottolineato – hanno proprio l’obiettivo di creare un sistema reticolare e sinergico tra tutti i soggetti che, nei propri ambiti di competenza, si adoperano per rendere più sicuro il mondo del lavoro. L’ottimo ritorno in termini di coinvolgimento di una platea assai ampia di destinatari – ha concluso – dimostra la necessità di continuare ad operare in maniera traversale e multidisciplinare con gli attori socioeconomici del territorio pugliese”.
 
Infortuni e malattie professionali, un fenomeno complesso. Durante l’incontro sono stati presentati anche gli Open data relativi al fenomeno infortunistico e tecnopatico in Puglia. Nel 2023, rispetto all’anno precedente, sono stati registrati la riduzione del 6,19% delle denunce di infortunio, l’incremento, in controtendenza rispetto al dato nazionale, dei casi mortali (dai 74 registrati nel 2022 ai 78 del 2023) e il significativo aumento, pari al 40,40% delle denunce di malattia professionale. Dati in chiaroscuro che, anche alla luce dei recenti fatti di cronaca, evidenziano il bisogno di diffusione di una capillare cultura della prevenzione.
 


© 2024 INAIL - ISTITUTO NAZIONALE PER L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - P. IVA 00968951004

PNRR 2021-2026 - Next Generation EU (DL 77/2021) - Progetto "Digitalizzazione dell'INAIL"


POC Legalità 2014-2020 - Progetto "Antifrode e Internal Audit"


PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020 - Progetto "Qualificazione dell'INAIL come Polo Strategico Nazionale (PSN)"

Impostazioni cookie