INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Scenari di esposizione

In questa sezione è approfondito il tema degli “scenari di esposizione”.
Il regolamento Reach prevede, per tutte le sostanze prodotte, commercializzate ed utilizzate in UE in quantità pari o superiore a 10 tonnelate/anno, una valutazione della sicurezza chimica (Csa - Chemical Safety Assessment). Tale valutazione integra il dossier di registrazione e i relativi risultati sono riportati in un documento, denominato Relazione sulla sicurezza chimica (Csr - Chemical Safety Report), che va presentato all’Echa (European CHemicals Agency - agenzia europea per le sostanze chimiche ).
La valutazione della sicurezza chimica è un processo svolto in fasi successive:

  • valutazione dei pericoli;
  • valutazione dell'esposizione;
  • caratterizzazione del rischio.

Il fulcro di tale valutazione è rappresentato dagli “scenari di esposizione”, definiti “l'insieme delle condizioni, comprese le condizioni operative e le misure di gestione dei rischi, che descrivono il modo in cui la sostanza è fabbricata o utilizzata durante il suo ciclo di vita ed il modo in cui il fabbricante o l'importatore controlla o raccomanda agli utilizzatori a valle di controllare l'esposizione delle persone e dell'ambiente”.

Gli scenari devono essere riportati come allegato alle schede di sicurezza (Schede Dati di Sicurezza estese o eSDS) e perciò rappresentano un importante strumento di comunicazione del rischio lungo la catena di approvvigionamento.

Ultimo aggiornamento: 03/09/2019