INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Amianto naturale

Siamo abituati a pensare alle malattie asbesto-correlate come tipiche dei lavoratori delle miniere d'amianto o delle fabbriche di eternit, o di coloro che lavoravano nei cantieri navali. Si pensi al caso dell'eternit di Casal Monferrato o all'area della ex-miniera di Balangero, ora siti inquinati d'interesse nazionale.

Ma se è facile considerare un'esposizione ambientale nell'area circostante una ex-miniera, forse non è altrettanto intuitivo immaginare il contributo determinato dall'erosione (o alterazione) degli affioramenti di rocce contenenti amianto causato dagli agenti atmosferici. Un caso è rappresentato dalla dispersione determinata dal passaggio di mezzi (o animali) su strade sterrate tracciate su affioramenti di roccia contenente amianto.

Il termine Natural Occuring Asbestos (Noa), coniato proprio oltreoceano, è stato tradotto con l'espressione "amianto naturale" o "amianto in natura" per indicare, anche se non suona altrettanto bene, minerali di amianto, principalmente la tremolite e il crisotilo, nelle forme in cui affiorano naturalmente dalle rocce in cui si sono formati.

In Italia, per sua conformazione geologica, nelle Alpi e lungo la catena appenninica affiorano rocce che possono contenere minerali fibrosi.

Diversi fattori antropici possono contribuire all’affioramento di litotipi contenenti amianto, e da questi può esserci rilascio di fibre: attività produttive (industrie estrattive, lavorazione di lapidei, realizzazione di infrastrutture, reti di sottoservizi) o insediamenti urbani.

È importante quindi fornire e divulgare specifiche indicazioni tecniche in modo che possano essere approntate tutte le misure di prevenzione necessarie, prima dell’inizio delle lavorazioni, anche in caso di situazioni di potenziale presenza di amianto.

Con l’obiettivo di diffondere informazioni e conoscenze attraverso la trattazione e la descrizione delle evidenze geologiche e delle attività lavorative che possono insistere su aree con presenza di amianto naturale, al fine di migliorare la consapevolezza per la gestione di tali situazioni, INAIL ha pubblicato nel 2021 il Volume AMIANTO NATURALE E AMBIENTI DI LAVORO: il volume rappresenta una sintesi delle conoscenze relative alla gestione dei siti con presenza di Noa in Italia, ed ha un carattere volutamente operativo e non solo informativo.

Allegati

Ultimo aggiornamento: 01/06/2022