INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Misure organizzative

Le misure organizzative di tipo generale che il datore di lavoro deve attuare per impedire o ridurre al minimo l’esposizione dei lavoratori sono esplicitamente riportate all’art. 224 del D.lgs. 81/2008. Queste prevedono, tra le altre:

  • l’impiego di attrezzature e procedure adeguate per la manipolazione, l’immagazzinamento e lo smaltimento degli agenti chimici pericolosi
  • la riduzione al minimo del numero di lavoratori che potrebbero essere esposti
  • la riduzione al minimo della durata e dell’intensità dell’esposizione
  • la riduzione al minimo dei quantitativi di agenti presenti sul luogo di lavoro.

In applicazione delle tutele previste in caso di rischio “non irrilevante” per la salute, già affrontate nel paragrafo precedente, sarà necessario considerare anche ulteriori specifiche misure (art. 225 del D.lgs. 81/2008). Tra queste si possono ricordare:

  • sostituzione dell’agente chimico pericoloso con uno non pericoloso o meno pericoloso e/o impiego di processi che ne impediscano o riducano la dispersione
  • captazione dell’inquinante alla fonte per evitarne la dispersione
  • adeguati ricambi d’aria negli ambienti di lavoro per ridurre la concentrazione dell’inquinante eventualmente disperso
  • nel caso non si riesca in altro modo a eliminare il rischio, impiego di idonei dispositivi di protezione individuale.

Ultimo aggiornamento: 09/05/2014